Settimana Santa Delia

Cerca
Passione e tradizione dal 1755
Vai ai contenuti

Menu principale:


Importante cambiamento in seno all'Associazione Settimana Santa Delia. Infatti, a sei anni di distanza dalla fondazione, dopo due trienni di gestione targata Fedele Messina, Antonio Drogo è il nuovo presidente. 37 anni, avvocato, Antonio Drogo da 21 anni opera all'interno della realtà che organizza la festa più importante e sentita a Delia ed è stato il braccio destro prima di Pasquale Caramanna, all'interno del "Comitato Pro Mortorio e Settimana Santa", quindi di Fedele Messina nell' "Associazione Settimana Santa Delia" che è nata come prosecuzione del Comitato, raccogliendone il testimone dopo la morte del compianto professore Caramanna. Una lunga militanza, quindi, che testimonia la competenza di Antonio Drogo, chiamato adesso ad organizzare la festa più importante, sentita e delicata di Delia. Prima dell'elezione avvenuta venerdì sera, il presidente uscente Fedele Messina ha ringraziato tutti i soci e collaboratori ricordando quanto fatto in sei anni: tra gli altri, la costituzione dell'associazione, l'acquisto dei costumi, la grande campagna di promozione della festa, l'aver portato in scena quasi la totalità del "Riscatto di Adamo" di Filippo Orioles, la realizzazione di più palchi, la creazione del Delia Passion Day e del "Mortorio dei Ragazzi" chiamato anche "#RagazziconPassione". Con 24 voti su 24 votanti presenti, Antonio Drogo quindi è il nuovo presidente. Accanto a lui nel nuovo consiglio direttivo entrano Rino Bancheri (vice presidente), Sebastiano Borzellino (direttore artistico), Daniele Giordano (segretario cassiere), Giuseppe Curcio (responsabile del patrimonio). Ma al di là del presidente e del nuovo direttivo, come spiegato a chiare lettere da Drogo, il prossimo triennio sarà incentrato sulla collegialità e condivisione del lavoro e delle scelte coinvolgendo tutti i soci, ordinari e sostenitori, i simpatizzanti e i collaboratori con incarichi diversificati e nel processo decisionale. Dopo la nomina, Antonio Drogo ha dichiarato: "Sono contento della fiducia manifestatami dai soci con il loro pieno consenso. Ricoprire la carica di presidente dell'Associazione Settimana Santa è un grande onore, oltre che una grande responsabilità nei confronti di tutta la comunità deliana. Tengo a sottolineare il magnifico operato del presidente uscente, Fedele Messina, che con coraggio è riuscito a dare continuità e una nuova veste alla Settimana Santa di Delia senza mai recidere il profondo legame con le nostre tradizioni. L'associazione continuerà a impegnarsi con passione e dedizione per la realizzazione della manifestazione più importante del paese e si prefigge l'obiettivo di collaborare in sinergia con le altre realtà per la migliore riuscita della festa".

 


20/03/2016                         DIRETTA STREAMING
 Si apre stasera alle 20,00 la Settimana Santa a Delia. E Corriereagrigentino.it da stasera e per tutta la settimana avrà il piacere di offrirvi la diretta streaming di una delle manifestazioni più affascinanti e antiche di tutta la Sicilia.
Questo il link al quale potrete collegarvi dalle ore 20,00/20/30 circa:
Questa sera sul palco allestito in piazza Madrice l'associazione presieduta da Fedele Messina, sotto la direzione artistica di Luigi Carvello, porterà in scena: Prologo, Entreta in Gerusalemme, Offendo il Ciel, Spartenza.
Questo il cast di stasera:
Antonio Drogo (Cristo), Maria Cristina Lo Porto (Maria), Emanuele Perricone (Misandro), Giuseppe Giunta (Nizec), Salvatore Mancuso (Putifar), Francesco Lo Dato (Nicodemo), Orazio Rumeo (Giuseppe), Daniele Giordano (Simon Lebroso), Cristian e Federica Giordano (Celido I e II), Lillo Mancuso (Pietro), Giulio Geraci (Giovanni).
Va detto che nell'occasione è prevista la terza edizione del #RagazziconPassione, il mortorio dei ragazzi. Infatti la Domenica delle Palme è notoriamente la giornata dei bambini e dei ragazzi che indossaano gli abiti di scena e salgono sul palco per l'Entrata im Gerusalemme. A loro l'assozciazione donerà un DVD della scorsa edizione per instillareancor di più il seme della Settimana Santa. E insieme a loro sarà realizzata la foto per la campagna Unicef #tuttigiuperterra.
Le Cadute e la Scinnenza
sono i momenti clou a Delia
 
La Settimana Santa di Delia, dati alla mano, è una delle più antiche della provincia nissena e più in generale della Sicilia. Infatti nel 1755 il signor Melchiorre Gulizia, nel suo testamento, lasciò "15 gunzi" (onze) in supplemento della spesa che vi vorrà per la fabbrica della nuova statua del Santissimo Salvatore della 'Giunta' (adesso noto come "Incontro") che si suole fare la Domenica di Pasqua di Resurrezione". L'attaccamento e la devozione del signor Gulizia testimonierebbe l'esistenza e il radicamento della tradizione già da anni, decenni addietro ma, senza altri documenti attualmente in possesso, si può parlare con assoluta certezza di una tradizione risalente per lo meno al 1755.
Per cui quella che si apre domenica è la 261esima edizione della Settimana Santa deliana i cui riti fondono in un unicum indissolubile religione, folklore, pietà popolare grazie all’intreccio di processioni, rappresentazioni sacro – folkloristiche, momenti liturgici.
L’Associazione Settimana Santa, presieduta da Fedele Messina e sotto la guida artistica di Luigi Carvello, in particolare si occupa in prima persona delle rappresentazioni mentre le processioni del Venerdì Santo dell’Urna, di San Giovanni e dell’Addolorata e l’Incontro nel giorno di Pasqua tra i simulacri di Gesù Risorto (Santu Sarbaturi) e la Madonna vengono realizzati grazie alla collaborazione dei rispettivi comitati di portatori e portatrici.

L’aspetto recitativo, il cosiddetto “Mortorio”, è ispirato al testo “Il riscatto di Adamo” dell’Orioles. Si tratta di un testo molto diffuso in Sicilia e che a Delia negli anni è stato innovato dalla gente del luogo e in particolar modo nella seconda metà dell’Ottocento dal Prof. Calogero Ferrara.

Il programma viene "spalmato" su tutta la settimana. Si comincia la Domenica delle palme con Prologo, Entrata in Gerusalemme, Offendo il Ciel, Spartenza. Giovedì è la volta di Cena, Orto, Cattura, Negazione di Pietro. Il Venerdì è il momento più atteso e richiama a Delia migliaia di persone da tutto il circondario, curiose di assistere alle famose Cadute e alla Scinnenza. Sul palco in piazza Madrice alle 17 sono in programma Flagellazione, Ecce Homo, Condanna. Quindi il corteo delle Cadute fino al Calvario dove sarà recitata la Scinnenza. Il Venerdì si caratterizza anche per le due processioni dell'Urna, dell'Addolorata e di San Giovanni accompagnate dalle note struggenti dell'associazione complesso bandistico "Petiliana" tra cui "La 19" composta da un anonimo deliano. La banda sarà grande protagonista anche in occasione della Domenica di Pasqua. Prima però va segnalato il Sabato Santo, che chiude il programma recitativo, con l'Incontro Pietro e Giuda, il Pentimento di Pietro e la Disperazione di Giuda prima della Resurrezione.

La Domenica di Pasqua nuovamente convergono a Delia migliaia di turisti per l' "Incontro" tra i simulacri di "Santu Sarbaturi" e della Madonna che si incontrano e baciano tre volte la mattina in piazza Madrice e tre volte la sera all'incrocio tra via Petilia e il corso Umberto. Il tutto accompagnato dalla musica ritmata di una marcia festante e tipicamente deliana caratterizzata da un ritmo sempre più veloce, incalzante e gioioso nel momento dell'avvicinamento e del bacio tra i simulacri al termine del quale Gesù risorto corre in salita sulle spalle e le braccia del gruppo di portatori. 
(Sebastiano Borzellino)
La Sicilia 18/03/2016

#‎tuttigiuperterra

In occasione della Domenica delle Palme daremo vita alla III Edizione di ‪#‎RagazziConPassione‬ e aderiremo alla campagna ‪#‎tuttigiuperterra‬ promossa dall'Unicef per sensibilizzare tutti, e in particolare i giovani, sul tema delle tragedie in mare dei migranti. A mare si gioca, non si muore.
#‎RagazziconPassione
Tradizionalmente le rappresentazioni della Domenica delle Palme vedono la partecipazione numerosa dei nostri ragazzi. Possiamo dire che il loro entusiasmo e la loro spontaneità è il motivo principale per cui anche quest’anno avremo l’entrata in Gerusalemme e tutto il programma che caratterizza la Domenica delle Palme a Delia. I nostri ragazzi sono il nostro fiore all’occhiello, sono il nostro futuro, sono il vivaio che darà vita ai futuri “martorianti” , sono la garanzia che realizzeranno almeno altre 261 edizioni della Settimana Santa a Delia. L’emozione che i nostri futuri “martorianti” ci trasmettono è stata da stimolo per realizzare negli anni passati delle edizioni del “Mortorio” dedicate a loro. Ed è per non privarli e non privarci di questa emozione che abbiamo deciso di realizzare anche per quest’anno la Domenica delle Palm e all’interno di essa la III edizione di #RagazziConPassione. Sarà un evento che coinvolgerà tutti i ragazzi che prenderanno parte alla manifestazione e che hanno partecipato alle precedenti edizioni del ‪#‎MortoriodeiRagazzi‬ e dei #RagazziConPassione.
Non possiamo,non dobbiamo, non vogliamo sprecare la loro passione ed il loro entusiasmo.
Per capitalizzare quanto finora fatto, il giorno della Domenica delle Palme, l’Associazione consegnerà un DVD di #RagazziconPassione 2015 a tutti coloro che vi hanno preso parte e ai ragazzi che parteciperanno alle rappresentazioni della Domenica.
RagazziConPassione crescete in fretta, Delia vi aspetta,
 la Settimana Santa ha sicuramente bisogno di voi.
Il sindaco Bancheri nel cast dell'Ultima Cena del Giovedì Santo

Importante novità nel cast della Settimana Santa di Delia, arrivata alla sua 261 edizione: il sindaco Gianfilippo Bancheri sarà uno dei dodici apostoli della "Cena". Un'iniziativa simbolica, infatti Bancheri farà semplicemente la comparsa, ma di grande valore e importanza perchè lega ulteriormente la festa e la tradizione per eccellenza di Delia e l'amministrazione, rappresentata dalla massima istituzione, che da quest'anno ancor di più hanno avviato un percorso comune di programmazione, collaborazione e promozione.
L'idea è nata durante una riunione e la proposta, fatta quasi per cherzo, è diventata presto concreta ed è stata accettata prontamente da Bancheri. Un momento che rappresenta un'assoluta novità perchè, almeno negli ultimi 30/40 anni, a Delia non si è mai visto il sindaco salire su un palco in occasione della Settimana Santa.
Un gesto esaltato anche dall'arciprete don Carmelo Carvello che su Facebook ha commentato: "E' la più bella e significativa presenza del nostro sindaco nella manifestazione culturale che caratterizza e qualifica il nostro paese in maniera singolare e irraggingibile".
Bancheri si è detto "Molto felice" e  ha espresso la "convinzione che lavorando insieme e collaborando da ambo le parti, anche attraverso queste piccole cose, si raggiungono risultati positivi".
"L'associazione - ha commentato il presidente Fedele Messina - è onorata della presenza nel cast del sindaco che si cimenta per la prima volta come attore. Speriamo che non sia un episodio sporadico e che magari, chissà, nei prossimi anni voglia anche recitare. Intanto questo è un bel segnale ulteriore di vicinanza alla festa e da parte nostra lo faremo sentire a casa sua".
Un posto in prima fila

Da sempre quello delle Cadute e il momento più affascinante e atteso della Settimana Santa. 
Quest'anno l'Associazione ti offre la possibilità di viverle da una prospettiva privilegiata, appunto in prima fila. 
Contattaci o vienici a trovare durante le prove. 
     IN MODO 
DEL TUTTO GRATUITO 
metteremo a disposizione un abito di scena per chiunque voglia entrare a far parte del cordone umano che circonda il Cristo durante l'intero percorso delle Cadute.

Programma definitivo per il 2016

Delia. L'amministrazione comunale di Delia, con in testa il sindaco Gianfilippo Bancheri, e l'Associazione Settimana Santa Delia, presieduta da Fedele Messina, comunicano il programma definitivo per l'anno 2016.
Si comincia in occasione della Domenica delle Palme con: Entra in Gerusalemme, Prologo, Offendo il Ciel, Spartenza. Si prosegue Giovedì Santo con: Cena, Orto, Cattura, Negazione di Pietro.
Venerdì Santo, come sempre, sarà il giorno più ricco, affascinante e atteso con in programma: Flagellazione, Ecce homo, Condanna, Cadute, Scinnenza, Deposizione.
Sabato Santo infine: Incontro Pietro e Giuda, Pentimento di Pietro, Disperazione di Giuda, Resurrezione.
Questo il programma recitativo a cui si vanno ad aggiungere le processioni della Domenica delle Palme e del Venerdì Santo e ovviamente il festante momento dell'Incontro tra le statue di Cristo Risorto e della Madonna.
In una nota congiunta Bancheri e Messina si augurano "Che la cittadinanza apprezzi l'impegno e lo sforzo organizzativo messo in atto da entrambi le componenti per la realizzazione della 261esima edizione della Settimana Santa a Delia". La dichiarazione congiunta prosegue: "L'unico scopo congiunto dell'amministrazione e dell'associazione è quello di promuovere la Settimana Santa e, tramite essa, la nostra comunità sula base di una piena sinergia e collaborazione e della condivisione di intenti, progettualità e di valori importanti che sono identitari del nostro paese".

Sebastiano Borzellino - addetto stampa Associazione Settimana Santa Delia


Ultima modifica:
04/04/2017
 
 
 
 
                        info@settimanasantadelia.com
Torna ai contenuti | Torna al menu